Scelta del beverino e cambio acqua



Acqua della bottiglia o acqua del rubinetto?

Non tutta l'acqua va bene per i nostri amici pelosi, a seconda della zona di provenienza dal nostro rubinetto può uscire acqua con alte concentrazioni di calcare oppure di cloro o ancora acqua dal sapore di ferro; tutte sostanze che non fanno bene nemmeno alla nostra salute. Consideriamo che alcuni animali, ad esempio il coniglio, non devono avere una dieta ricca di calcio ed a lungo andare potrebbero formarsi calcoli o un'eccessiva sabbia vescicale.

Se avete la sfortuna di abitare in città dove la qualità dell'acqua risulta essere scarsa la soluzione migliore è quella di comprare acqua naturale in bottiglia, con l'accortezza di scegliere quella con il minor contenuto di calcio.

Ogni quanto cambiare l'acqua nel beverino?

Ci siamo accorte che il cambio dell'acqua è una tra le cose più sottovalutate nella gestione di conigli e roditori. Forse perché i beverini sono certamente meno pratici della ciotola, ma questa non deve essere una scusa per rinviare di giorni e giorni il ricambio d'acqua. L'ideale sarebbe sostituirla tutti i giorni, o al massimo a giorni alterni.
Questo perché dentro il beverino l'acqua ristagna e possono svilupparsi alghe e microrganismi pericolosi per la salute dei nostri animali. Provate voi a prendere una bottiglietta d'acqua, a bere qualche sorso ogni giorno ed a lasciarla esposta alla luce o a fonti di calore per un paio di settimane. Il risultato sarà imbevibile.

Come lavare il beverino?

Esistono in commercio diversi tipi di beverini per roditori. I più comuni sono i beverini a goccia o i beverini a spillo.

I beverini a goccia sono sicuramente i più utilizzati ed a nostro parere sono i più comodi. Ne esistono diverse versioni e misure che variano in base alla specie di animale a cui sono destinati. Il funzionamento è semplice, all’estremità del beverino vi sono due palline in metallo che impediscono all’acqua di uscire, il roditore deve spostare o ruotare queste palline (basta una leggera pressione della lingua) per permettere all’acqua di uscire. Il flusso dell’acqua è piuttosto controllato e i pelosi in genere imparano in fretta ad usare questo tipo di beverino senza bagnarsi.
E’ inoltre il più igienico dal punto di vista della pulizie perché basta smontare il beccuccio (che solitamente è fissato alla “bottiglia” tramite una fascetta di gomma) per estrarre le palline in metallo e disinfettare il tutto.
L’unico appunto riguardo questo beverino va ai possessori di porcellini d’india. Le cavie, una volta capito il meccanismo del beverino, ci giocano, soffiando l’aria all’interno e “facendo le bolle”. Durante questo gioco però spingono all’interno del beverino dei residui di cibo che possono andare ad ostruire il beverino stesso ed a sporcare l’acqua. Se quindi avete delle cavie controllate spesso il beverino ed accertatevi che funzioni.

Il beverino a spillo invece ha la forma di un rubinetto con una barretta di ferro posta all’estremità. Per poter bere il roditore deve spingere la barrette verso l’alto. Il flusso d’acqua è più abbondante e gli animali più piccoli possono trovarsi in difficoltà. Inoltre è difficile reperire questo tipo di beverino in  vetro (che come abbiamo detto è il materiale più igienico) o in grandi misure.
Non è possibile smontarlo completamente come per il beverino a goccia per pulirlo a fondo. 

Ad ogni modo, indipendentemente dal tipo di beverino che andrete a scegliere ricordate che è sempre meglio evitare l'uso dei detersivi, per pulire al meglio il beverino (se in plastica) smontate le parti metalliche e fatele bollire in acqua per qualche minuto, mentre per il contenitore è meglio lavarlo con acqua calda e aceto se non volete correre il rischio di deformarlo irrimediabilmente!
I migliori beverini sono quelli in vetro, tutti i componenti possono essere messi a bollire (come dei biberon per bimbi) e quindi vengono considerati i più igienici.

Ricordate sempre che il beverino è un arredo fondamentale dell'habitat dei vostri animali e che va scelto con criterio in base all'animale a cui è destinato, alle dimensioni del beccuccio del beverino ed alla portata della bottiglia. 
3 Responses
  1. Anonimo Says:

    Si possono lavare con l'amuchina?


  2. - Lo Staff - Says:

    Ciao e perdona il ritardo nella risposta (ti consiglio magari di contattarci sulla pagina o il gruppo facebook). Il beverino puoi lavarlo con l'amuchina a patto di sciacquarlo davvero bene, l'aceto resta cmq un ottimo disinfettante, naturale e senza rischi =)


  3. Unknown Says:

    Ho un beverino per criceti si puo' usare per il porcellino d'india? Lo comprato stamattina il porcellino ma fin ora non ha bevuto proprio sapete dirmi se devo cambiare beverino? Ho paura che possa succedere qualcosa alla mia cavia se non beve per un intera giornata


'Rosicchiamo tutti Insieme' è uno spazio originale e protetto da copyright. Gli scritti e le fotografie sono di proprietà delle autrici e non è permesso copiarli per utilizzarli altrove. E' consentito invece ridistribuirli inserendo direttamente il link dell'articolo desiderato.